Il nuovo sito sulle navi pisane si trova a questo indirizzo http://www.cantierenavipisa.it


Curiosità

Un mondo, uno spaccato di vita quotidiana di navi, equipaggi e passeggeri, carichi.
Sono stati rinvenuti molti materiali normali: cordame in quantità (attrezzature di bordo, cime, gomene, sartie); tre ancore (una di pietra che potrebbe essere un peso di zavorra, una grande di legno ed una di ferro).
Molti manufatti in fibre vegetali (integri), come borse, cesti, stuoie.

Ed ancora anfore, spesso con un residuo di contenuto; coperchi di dolia; tre suole di zoccoli; pettini e pettinini, tutti di legno; migliaia di ossa di animali soprattutto di maiali, poi buoi, pecore e capre, qualche cavallo e parecchi cani; manufatti in cuoio;chiodi di bronzo (in ottimo stato di conservazione); anelli e bracciali; fibbie; un cucchiaio con lamina d'oro e un mestolo con tracce di doratura.


Anche ceramiche a vernice nera ed altre sigillate decorate; boccali di impasto; Lucerne; balsamari e bruciaprofumi; vetri (fra cui una brocca con una raffinata applique in vetro fuso di una maschera teatrale; coppa in vetro spesso giallo ocra; coppe a matrice costolate, anche integre, color verdedeazzurro, ambra scuro; frammenti di coppe a nastri policromi, di particolare pregio come quelli di un piatto di colore blu intenso).

Interessante il ritrovamento di monete fra cui una dalla Bitinia, con un foro che fa pensare ad un ornamento da appendere o ad un talismano da inchiodare sull'albero per auspicio di buona navigazione.